Papa Francesco in udienza generale saluta Benedetto XVI: Ci segue in Tv

Foto Fabio Cimaglia / LaPresse 24-10-2017 Roma Politica Porta a Porta. Ospiti Luca Zaia e Michele Emiliano Nella foto Luca Zaia Photo Fabio Cimaglia / LaPresse 24-10-2017 Roma (Italy) Politic Porta a Porta. Guests Luca Zaia and Michele Emiliano In the pic Luca Zaia

di Maria Elena Ribezzo

Roma, 4 apr. (LaPresse) – “L’amato papa Benedetto ci segue in televisione. E tutti gli diamo la buona Pasqua e un applauso forte”. Papa Francesco chiude il ciclo di catechesi sulla messa iniziando l’udienza generale con un saluto al vescovo emerito di Roma. Con questo, forse, Papa Francesco ha voluto mettere a tacere voci che davano in forte peggioramento la salute di Joseph Ratzinger, dopo che nei giorni scorsi qualcuno lo aveva addirittura dato per morto.

La scorsa settimana, il 27 marzo, la sala stampa della Santa Sede ha inviato una nota in tutta fretta, intorno alle 20, in cui si affermava che il Pontefice si era recato nel pomeriggio a salutare il Papa emerito per gli auguri di Pasqua. A qualcuno è sembrato preoccupante che non fosse stato indicato il luogo in cui Bergoglio ha fatto visita a Ratzinger, ma la fretta è stata dettata dalla diffusione, nelle stesse ore, della fake-news della morte del Papa emerito. La bufala era stata rilanciata dai siti Romait e Quotidiano del Lazio, che poi ha chiesto scusa ai lettori e ai fedeli. “Ci eravamo fidati – confessano – di una fonte che ritenevamo credibile”.

Negli ultimi anni è stato un crescendo di segnalazioni allarmanti riguardo alla salute del Papa emerito, che ha 91 anni e recentemente in una lettera inviata a Massimo Franco e pubblicata sul Corriere della Sera ha confessato di sentire “scemare le forze fisiche interiormente” e di essere “in pellegrinaggio verso la Casa del Padre”. Benedetto XVI non nasconde di essersi sempre sentito amato: “E’ una grande grazia – aveva scritto – essere circondato in quest’ultimo pezzo di strada a volte un po’ faticoso, da un amore e una bontà tali che non avrei mai potuto immaginare”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome