Ragusa, maxi sequestro di 6.500 chili di marijuana: un arresto

66

Ragusa, 2 mag. (LaPresse) – La polizia di Vittoria (Ragusa) ha arrestato un uomo pregiudficato di 53 anni per coltivazione di marijuana del tipo cannabis sativa. Gli uomini della squadra mobile, dopo aver ricevuto notizia di una probabile piantagione che emanava un forte odore di marijuana, hanno avviato le indagini con un drone. Individuata l’area, si sono appostati tra i filari di pomodori e sono arrivati fin dentro le serre senza farsi notare. L’arrestato aveva coltivato, lungo tutto il perimetro, pomodorini doc ragusani e fave, piante che raggiungonp diversi metri d’altezza, così da coprire quello che c’era all’interno. Dopo ore di appostamento è stata notata un’auto che faceva ingresso nell’azienda e successivamente dentro un casolare. Alcuni minuti dopo, l’uomo si è recato all’interno degli impianti serricoli per irrigare ed a quel punto gli agenti di polizia lo bloccavano.

L’uomo ha ammesso le proprie responsabilità ma non ha fornito dettagli sui probabili complici.

La perquisizione dell’intera ha permesso di scovare un piccolo caseggiato dove veniva effettuata l’essiccazione e i numerosi prodotti fertilizzanti utilizzati per favorire la crescita delle piante. Il numero di piante coltivate si aggira intorno a 15.000 e l’altezza varia tra i 50 ed i 150 centimetri con picchi di quasi 2 metri. Il peso complessivo di tutta la marijuana raccolta si aggira intorno ai 6.500 chili.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome