Scafati, rissa fuori un bar: picchiati due minori di S. Antonio Abate. Poi scatta la vendetta e un 36enne di Pompei viene ferito a colpi di pistola

2358

SCAFATI – Scoppia una rissa in un bar di Scafati, poi scatta la vendetta e uno degli aggressori si becca una pistolettata. Ieri sera un gruppo di amici di origine romena e uno di origine ucraina se le sono date di santa ragione fuori all’esercizio commerciale. Chi ha avuto la peggio, un 17enne e un 15enne di origini romene ma residenti a Sant’Antonio Abate e il loro cognato 36enne, anch’egli di origine romena ma residente a Pompei, ha contattato telefonicamente gli avversari dandogli appuntamento al casello di Nocera Inferiore. Qui è scoppiato prima un diverbio, poi il 36enne è stato ferito all’addome con colpi di arma da fuoco. Trasportato all’ospedale di Castellammare di Stabia, è stato sottoposto a intervento chirurgico e ora si trova ricoverato in prognosi riservata.
I carabinieri hanno arrestato Igor Pavlovych, un 32enne di origine ucraina residente a Nocera Inferiore, per porto e detenzione di arma clandestina e munizionamento nonché detenzione di documenti di identità falsi. E’ stato inoltre segnalato all’autorità giudiziaria per tentato omicidio e rissa in concorso con 4 compagni tra i 28 ed i 32 anni, tutti di origine ucraina e residenti tra Nocera Superiore e Nocera Inferiore.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome