Milano, giovani aggrediti: perquisiti 12 esponenti Casapound

La polizia di Stato oggi ha eseguito 12 perquisizioni locali e personali, delegate dai pm Alberto Nobili e Piero Basilone della procura della Repubblica di Milano, a carico di altrettanti giovani esponenti milanesi del movimento di estrema destra CasaPound.

90

Milano, 11 mag. (LaPresse) – La polizia di Stato oggi ha eseguito 12 perquisizioni locali e personal, a carico di altrettanti giovani esponenti milanesi del movimento CasaPound.

Sono indagati per lesioni, la sera del 10 marzo scorso, due ragazzi all’esterno di un locale di Corso Garibaldi a Milano.

L’aggressione, secondo quanto ricostruito dalla Digos della questura di Milano, non avrebbe cause politiche, ma sarebbe scaturita a seguito di un diverbio tra alcuni membri del gruppo e i due clienti del bar.

Gli indagati, sono noti alla Digos milanese non solo in quanto militanti di Casapound, ma anche quali membri della Curva Ultras di hockey sul ghiaccio.

“Curva che, come noto, ha al suo interno soggetti dei movimenti di destra Casapound e Lealtà Azione”, continua la nota.

Nel corso della perquisizione sono stati sequestrati, oltre ad abiti e caschi utilizzati durante l’aggressione, coltelli, manganelli e una bandiera della Rsi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome