Torino, passeggero ferito: “Un boato e poi il vortice, sono miracolato”.

111
Foto LaPresse/Giordan Ambrico 24/05/2018, Torino (Italia) Cronaca Scontro treno-tir nel Torinese, il racconto del ferito Nella foto: Marco Imparato, lo studente rimasto ferito ieri sera nell’incidente ferroviario tra un treno regionale e un tir nei pressi di Caluso Photo LaPresse/Giordan Ambrico May 24, 2018 , Torino (Italy) News Clash train-tir in Turin, the story of the woundedIn the pic: Marco Imparato, the student who was wounded last night in the train accident between a regional train and a truck near Caluso Foto LaPresse/Giordan Ambrico 24/05/2018, Torino (Italia) Cronaca Scontro treno-tir nel Torinese, il racconto del ferito Nella foto: Marco Imparato, lo studente rimasto ferito ieri sera nell’incidente ferroviario tra un treno regionale e un tir nei pressi di Caluso Photo LaPresse/Giordan Ambrico May 24, 2018 , Torino (Italy) News Clash train-tir in Turin, the story of the wounded In the pic: Marco Imparato, the student who was wounded last night in the train accident between a regional train and a truck near Caluso Foto LaPresse/Giordan Ambrico 24/05/2018, Torino (Italia) cronaca iSOPRAVVISSUTO INCIDENTE DEL TRENO DI CALUSO Nella foto: Marco Imparato Photo LaPresse/Giordan Ambrico May 24, 2018 , Torino (Italy) news survivor incident train of Caluso In the pic: Marco Imparato

Milano, 24 mag. (LaPresse) – “Mi sono svegliato di colpo e ho sentito un boato. Mi sono trovato in un vortice, sembrava un sogno. Mi sento un miracolato, non so se sia stata la fortuna o la lucidità a salvarmi”.

Marco Imparato è uno dei sopravvissuti all’incidente ferroviario avvenuto ieri sera a Caluso, nel Canavese.

Al momento dello schianto del treno regionale 10027 contro un tir bloccato in un passaggio a livello, il 19enne si trovava nel primo vagone, che è uscito dai binari e si è ribaltato. “Avevo preso il treno a Torino Porta Nuova e mi ero addormentato.

C’è stato un boato, si sono spente le luci e sono stato sbattuto in aria. L’impressione era che la carrozza avesse preso il volo e avesse cominciato a rotolare.

Ho sbattuto contro il soffitto e poi contro il pavimento. Ho avuto un momento di lucidità di mezzo secondo, ho cercato di aggrapparmi, mi sono schiacciato contro la parete per limitare i danni e non essere sballottato contro le poltrone.

É durato tutto 10 secondi, è successo tutto in fretta”, ha ricordato il giovane quando è stato dimesso dal Cto di Torino, che non ha riportato fratture né ferite gravi.

“Quando è finito tutto mi sono guardato intorno per vedere se c’era qualcuno che avesse bisogno.

Ho cercato una via di uscita, ma il vagone era ribaltato e la porta era chiusa, ho trovato una finestra rotta e sono saltato fuori da lì”, ha raccontato il 19enne ai giornalisti lasciando l’ospedale. “Sceso dal treno mi sono guardato indietro per capire cosa fosse successo – ha proseguito -.

Ho camminato per 10-15 metri e ho visto delle persone, ho cominciato a chiedere aiuto e alla fine sono crollato. Fortunatamente sono venute ad aiutarmi”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome