Villa Literno (Caserta), affiliato al clan Bidognetti arrestato a Chiaiano

0
866
LaPresse - Matteo Corner

VILLA LITERNO – La Squadra Mobile di Caserta, coadiuvata da personale del Commissariato di Chiaiano, ha arrestato Vincenzo Chiarolanza, di Villa Literno, 56 anni,  destinatario di ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli – Ufficio Esecuzioni Penali, in quanto riconosciuto colpevole del reato di favoreggiamento aggravato dall’aver agevolato una associazione di stampo mafioso. Chiarolanza, è ritenuto appartenente alla cosca criminale del clan dei Casalesi – fazione Bidognetti. In particolare, le indagini hanno svelato l’esistenza, all’interno dell’abitazione di proprietà dell’uomo sita in Villa Literno, di un  bunker costruito per ospitare l’eventuale latitanza di soggetti di vertice del Clan dei Casalesi. Il bunker era costituito da due piccoli vani, con il secondo occultato sotto il primo, accessibili attraverso due congegni idraulici ben occultati nel pavimento. Chiarolanza, che attualmente era sorvegliato speciale, si era recentemente trasferito a Chiaiano, ove veniva rintracciato nella prima mattina di oggi. Dopo le rituali formalità, l’arrestato veniva associato presso il Centro Penitenziario di Napoli – Secondigliano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome