Francesco Ventrone muore in un incidente, Maddaloni in lutto

Aveva 26 anni, lascia tre fratelli. I funerali si sono celebrati nel Lazio, la salma sarà tumulata nel cimitero della sua città di origine. Il padre è sottufficiale dei carabinieri, uno degli zii gestisce un bar in piazza Fontana

833
Francesco Ventrone è morto a 26 anni, Maddaloni sotto choc

MADDALONI – La frazione di Montedecore in lutto per la tragica scomparsa del giovane Francesco Ventrone, esponente di una famiglia molto conosciuta nella zona. Aveva 26 anni e viveva da tempo nel Lazio, a Roccasinibalda in provincia di Rieti, dove lavorava in un supermercato.

Figlio di un sottufficiale dei carabinieri

Il padre Mario è sottufficiale dei carabinieri e diversi anni fa si è trasferito per servizio nel Lazio, con la madre Maria Assunta. Mario Ventrone è ancora proprietario dell’immobile di famiglia situato sull’Appia nel territorio della frazione. Un fratello del padre, Luciano, è emigrato negli Stati Uniti, un altro, Vincenzo, ha un bar in piazza Fontana a Maddaloni. Francesco tornava a Montedecore con la famiglia nel periodo estivo e durante le festività.  Altri parenti gestiscono il distributore di carburanti “Di Francesco petroli” sull’Appia. L’incidente si è verificato il 28 ottobre ed è costato la vita ad altre tre persone due oltre che a Francesco.

La dinamica dell’incidente

La Matiz sulla quale Ventrone viaggiava con tre amici si è scontrata frontalmente con una jeep Suzuki, a bordo della quale c’era una coppia di coniugi: la moglie è deceduta, il marito è rimasto ferito. Fea gli occupanti della Matiz, sono morti un 47enne e un 19enne oltre a Francesco. I funerali del giovane maddalonese sono stati celebrati oggi nel centro laziale e al termine della funzione la salma sarà trasportata nel cimitero di Maddaloni. Oltre ai genitori, Francesco lascia i fratelli Antonio, Cristian e Luca, la fidanzata Giulia e la nonna Agata.

Il luogo dell’impatto fatale, i funerali si sono celebrati nel Lazio. La salma è stata portata a Maddaloni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome