Segretario Pd, Zingaretti in testa su Minniti e Martina

Orlando attacca il segretario uscente: è un disco rotto

148

NAPOLI – I sondaggi premiano Nicola Zingaretti, governatore del Lazio candidato alla segreteria nazionale del Pd. Al momento è lui ad avere maggiore possibilità di spuntarla rispetto ai due competitor Maurizio Martina, segretario uscente e Marco Minniti, ex ministro dell’Interno.
Il sondaggio
Stando ai dati elaborati da Izi Zingaretti si attesta intorno al 38%, ottenendo un vantaggio di circa 14 punti percentuali su Minniti, che si attesta intorno al 24%. Terzi, al momento Martina con il 17,9%. E proprio a lui è stata destinata la stoccata dell’ex ministro alla Giustizia Andrea Orlando, tra i sostenitori del governatore.

L’accusa

“Martina dice di voler passare dall’io al noi? – ha detto l’ex guardasigilli – L’avevamo già sentita, era la base del ticket Martina-Renzi e non mi pare si sia realizzata”. Da qui la proposta: “Già da oggi si potrebbe dire che chi vince nei gazebo vince anche in assemblea – ha sottolineato – Le regole di buon senso ci dicono che chi arriva primo è il segretario, al di là del 50%, ma penso che alla fine sarà così”.

La speranza di Zingaretti

Il segretario del Pd deve sceglierlo la gente. “Anche se non fossi io – ha affermato il governatore – l‘importante è che il segretario venga eletto direttamente dalle persone ai gazebo. E’ una bella sfida che voglio combattere fino in fondo”.

Gli altri candidati

I sondaggi sono impietosi per gli altri aspiranti segretario del Pd. Si attestano: al 6,9% Francesco Boccia, al 5,2% Dario Corallo, al 4,9 % Matteo Richetti e al 3,1% Cesare Damiano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome