I Cavalieri del Santo Sepolcro nella Cattedrale di Aversa per il Giubileo Lauretano

Oltre 30 Cavalieri in rappresentanza delle varie delegazioni della sezione Napoli-Terra di Lavoro dell’Ordine

150

AVERSA – In una cornice suggestiva, oltre 30 Cavalieri in rappresentanza delle varie delegazioni della sezione Napoli-Terra di Lavoro dell’Ordine del Santo Sepolcro – guidati dal loro Priore Sezionale l’Arcivescovo Angelo Spinillo – stamane, avvolti nei loro mantelli di colore bianco avorio con la croce potenziata riportata al lato sinistro, hanno partecipato, nella Cattedrale di Aversa, alla solenne funzione religiosa per lucrare l’indulgenza plenaria: il Giubileo Lauretano.

Prima c’è stata la processione, poi la celebrazione della Santa Messa Solenne, presieduta da monsignor Spinillo e successivamente il raduno dei Cavalieri nella Cappella della Vergine per la recita della preghiera rituale e la benedizione episcopale. La tradizione religiosa ad Aversa per la devozione alla Vergine di Loreto con la celebrazione del Giubileo Lauretano è programmata fino al 10 dicembre, con un nutrito programma religioso che riapre ai pellegrini la Santa Casa costruita ad immagine e copia di quella di Loreto e chiusa dallo scorso febbraio per disposizione vescovile.

Prima della recita dell’orazione giubilare è stata visitata la Casa Santa di Aversa che ospita una speciale riproduzione della statua della Madonna Nera, così come viene chiamata la Madonna di Loreto, ma è anche la copia forse più somigliante all’originale tra quelle esistenti in Italia perché fu dipinta per volontà del cardinale Carlo I Carafa – come ha detto lo stesso vescovo – che fece rilevare accuratamente tutte le parti originali da qualificati esperti e pose personalmente la prima pietra il giorno 1 novembre 1630.

Viva soddisfazione è stata espressa dal preside, l’avvocato Raffaele Crisileo, che ha voluto ringraziare, in questa giornata particolare di festa e di preparazione al Natale, l’amato vescovo di Aversa, loro guida spirituale oramai da anni, per il suo generoso e costante impegno profuso verso l’Ordine e verso la sezione in particolare. All’evento ha partecipato anche il cerimoniere ecclesiastico della sezione, padre Michele Verolla, parroco di Casaluce, anche lui membro dell’Ordine. Infine è avvenuto il consueto scambio degli auguri tra i fratelli dell’Ordine in questa prima domenica di Avvento.

 

    

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome