Vaticano, auguri a Papa Francesco: spegne 82 candeline

Radio Vaticana sta raccogliendo gli auguri dei fedeli di tutto il mondo via whatsapp

Foto LaPresse - Stefano Costantino in foto Papa Francesco

Città del Vaticano (LaPresse) – Oggi Papa Francesco spegne 82 candeline. I bimbi e il personale del Dispensario Santa Marta, che si occupa di aiutare i neonati in difficoltà, sono stati i primi, ieri, a fare gli auguri al Pontefice, accogliendolo con canti, coreografie e una enorme torta bianca e gialla, i colori del Vaticano. “Mi auguro che non ci sia un’indigestione con una torta così grande””, ha scherzato lui. Radio Vaticana sta raccogliendo gli auguri dei fedeli di tutto il mondo via whatsapp.

A pochi giorni dal Natale il Papa ha detto che anche Gesù fu un profugo, come oggi chi fugge dalla miseria

“Anche Gesù proveniva ‘da un altro luogo'”. Papa Francesco sceglie i promotori, gli organizzatori e gli artisti del Concerto di Natale in Vaticano, che avrà luogo domani, nell’Aula Paolo VI, per affrontare ancora una volta il tema del Natale e attraverso questo pensare agli ultimi del nostro tempo. “Il Natale è sempre nuovo, perché ci invita a rinascere nella fede, ad aprirci alla speranza, a riaccendere la carità. Quest’anno, in particolare – sottolinea – ci chiama a riflettere sulla situazione di tanti uomini, donne e bambini del nostro tempo – migranti, profughi e rifugiati – in marcia per fuggire dalle guerre, dalle miserie causate da ingiustizie sociali e dai cambiamenti climatici. Per lasciare tutto – casa, parenti, patria – e affrontare l’ignoto, bisogna avere patito una situazione molto pesante”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome