Capodanno, Coldiretti prevede: “In 250mila a tavola negli agriturismi”

Si registra un aumento dei giovani che trascorrono la notte più lunga dell’anno nelle campagne piuttosto che nelle feste in piazza o in discoteca

70
Persone a tavola (Foto Nicola Vaglia/ LaPresse)

Roma – Sono oltre 250mila gli ospiti per Capodanno a tavola negli agriturismi italiani. Spinti dalla tendenza a ricercare la buona tavola, ma anche la tranquillità lontano dal caos delle città. E’ quanto stima la Coldiretti sulla base delle indicazioni degli agriturismi di Campagna Amica. Si registra un aumento dei giovani che trascorrono la notte più lunga dell’anno nelle campagne piuttosto che nelle feste in piazza o in discoteca. La capacità di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo è – continua Coldiretti – la qualità più apprezzata dagli ospiti degli agriturismi. Ma aumenta nel contempo la domanda di servizi innovativi per sportivi, curiosi e ambientalisti. La tendenza è verso la prenotazione last minute. Ma per scegliere il consiglio è quello di preferire aziende accreditate da associazioni.

In Italia – precisa la Coldiretti – sono presenti 23.406 aziende agrituristiche autorizzate, con una tendenza a differenziare la tipologia delle attività offerte con pacchetti integrati. 8.225 aziende svolgono sia alloggio sia ristorazione, 10.757 offrono oltre all’alloggio altre attività agrituristiche e 1.987 propongono tutte le quattro tipologie agrituristiche (alloggio, ristorazione, degustazione e altre attività). Con gli arrivi di fine anno – conclude la Coldiretti – le presenze dei clienti negli agriturismi si stima ammontano al valore record di circa 13 milioni nel 2018.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome