Esplosione in una chiesa, muore l’artificiere che stava disinnescando l’ordigno

La boma era stata lasciata in uno zaino davanti ad una chiesa copta, a poche ore dalla celebrazione del Natale dei cristiani indigeni d'Egitto

187
A member of the Egyptian security forces stands guard at the scene of an attack on a tourist in Giza province south of the Egyptian capital Cairo, on December 28, 2018. - Two Vietnamese tourists were killed and 10 others wounded on December 28 when a roadside bomb exploded near their bus as it travelled close to the Giza pyramids in Cairo, Egypt's interior ministry said in a statement. (Photo by MOHAMED EL-SHAHED / AFP)

IL CAIRO – Esplosione in una chiesa al Cairo. Ieri sera la deflagrazione dell’ordigno è costata la vita ad un poliziotto.

Il militare è morto mentre tentava di disinnescare un ordigno lasciato in uno zaino davanti ad una chiesa copta, a poche ore dalla celebrazione del Natale dei cristiani indigeni d’Egitto, che rappresentano il 10% circa dei 100 milioni di abitanti del Paese.

La chiesa si trova a Nasr City, alla periferia del Cairo. A riferire dell’accaduto è stato un tweet di Sky News Arabia.

Domani proprio la chiesa copta celebrerà il Natale. Il timore è che possano ripetersi novi attentanti. Le misure di sicurezza sono state rafforzate.

L’esplosione di ieri sera ha causato il ferimento anche di un secondo agente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome