Autostrade, Toninelli: “Evitati aumenti per circa il 90% della rete”

"Attraverso il lavoro che ha portato all’emanazione dei decreti interministeriali del 31 dicembre 2018 abbiamo evitato gli aumenti per circa il 90% delle autostrade italiane. Questo almeno fino al 30 giugno, anche se abbiamo l’obiettivo ambizioso di estendere il blocco a tutto il 2019".

58
Foto Luigi Salsini/LaPresse

ROMA – “Attraverso il lavoro che ha portato all’emanazione dei decreti interministeriali del 31 dicembre 2018 abbiamo evitato gli aumenti per circa il 90% delle autostrade italiane. Questo almeno fino al 30 giugno, anche se abbiamo l’obiettivo ambizioso di estendere il blocco a tutto il 2019”. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, durante il question time alla Camera di oggi. “Sottolineo che gli aumenti sono stati scongiurati e non sospesi. Ciò in quanto, differentemente dal passato, questi aumenti non potranno essere recuperati sull’utenza in un secondo momento”, ha sottolineato Toninelli.

l’intervento

Il ministero, ha detto Toninelli, “sta lavorando per la riduzione o l’eliminazione degli incrementi dei pedaggi anche per il restante 10% della rete autostradale”. “Questo è ciò che abbiamo fatto nel 2019 basandoci sulle regole ereditate dal passato. Ma a livello strutturale, quanto alla revisione del sistema delle concessioni autostradali, ricordo che questo Governo e questo Parlamento hanno introdotto specifiche norme che attribuiscono all’Autorità di regolazione dei trasporti la competenza per l’applicazione di un nuovo regime tariffario, anche per le società concessionarie in vigenza di contratto”. Intanto nella mattinata il ministro così si era espresso su Roma :”Il via libera al concordato Atac è un grandissimo risultato per Roma e l’Italia intera. L’azienda non è finita in pasto ai privati come le autostrade o gli aeroporti. Ora avanti con il piano di rilancio. Complimenti a Raggi e alla sua squadra”.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome