Aosta, 7 escursionisti salvati sulla cascata di ghiaccio a Cogne

L'intervento è stato coordinato dalle guide del soccorso alpino valdostano

122

Milano – Nel corso della notte è stato effettuato un intervento di soccorso su cascata di ghiaccio a Cogne, in Valle d’Aosta, per il recupero di 7 escursionisti in difficoltà lungo la cascata du Couloir. L’intervento, coordinato dalle guide del soccorso alpino valdostano e condotto insieme a personale del Sagf e vigili del fuoco ha preso avvio poco dopo le ore 21 di ieri. In seguito alla segnalazione di mancato rientro da parte del gestore dell’albergo in cui i ghiacciatori avrebbero dovuto pernottare.

L’operazione si è conclusa all’1.15 con il recupero di tutti i ghiacciatori, 5 svizzeri e 2 francesi. Che nonostante fossero bloccati sulla cascata dalla mattinata di ieri, a causa di un problema durante la discesa, sono in buone condizioni fisiche. Non hanno avuto bisogno di intervento sanitario. Le operazioni di soccorso hanno impegnato 7 soccorritori del Sav, 4 del Sagf e vigili del fuoco. E sono state rese difficili dalla natura impervia del terreno, dal buio e dalle temperature al di sotto dei 15 gradi.

Salvati ad ottobre due escursionisti intrappolati in un rogo

Sono stati salvati dal Soccorso alpino i due escursionisti bellunesi intrappolati nel rogo divampato nel Canale della Besausega (Belluno). Attivati mezzi aerei per domare l’incendio e i soccorsi, perché lavorare a terra presenta molti rischi. Ci sono in azione 4 canadair e 2 elicotteri.

Stanno bene i due ragazzi salvati dopo essere stati bloccati dalle fiamme nel Canale della Besausega sulle Pale di San Lucano. L’elicottero che stava portando in vetta una squadra è stato indirizzato nel punto in cui si pensava potessero trovarsi. E loro erano lì a 1.500 metri di quota e hanno fatto segnali con le frontali. Un soccorritore è sceso in hovering e sono stati imbarcati in velocità prima che il fumo potesse chiudere la visibilità.


(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome