Tv, Anzaldi (Pd): “A breve regole Agcom contro conflitti d’interessi degli agenti”

"A breve, sicuramente entro gennaio, l’Agcom varerà il regolamento contro i conflitti di interessi degli agenti di conduttori e star della tv. Lo ha annunciato il presidente Cardani rispondendo a una mia richiesta ufficiale".

84
Foto Roberto Monaldo / LaPresse

ROMA – “A breve, sicuramente entro gennaio, l’Agcom varerà il regolamento contro i conflitti di interessi degli agenti di conduttori e star della tv. Lo ha annunciato il presidente Cardani rispondendo a una mia richiesta ufficiale. Si tratta di un passaggio fondamentale nella lotta a sprechi e privilegi in Rai, perché proprio nascondendosi dietro all’Agcom la Rai finora non ha mai applicato la Risoluzione contro i conflitti di interessi approvata all’unanimità dalla commissione di Vigilanza Rai, allora presieduta dal presidente Fico, il 27 settembre 2017”. Lo scrive su facebook il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi, segretario della commissione di Vigilanza Rai.

un problema inevitabile


“Una volta che l’Agcom – prosegue Anzaldi – avrà approvato il suo regolamento in materia, i vertici del servizio pubblico non avranno più scuse e dovranno finalmente mettere mano ai conflitti di interessi di agenti e conduttori, che troppo spesso dettano legge con i soldi del canone dei cittadini. Vedremo come sarà la norma dell’Agcom, ma certamente la Rai dovrà poi dare piena applicazione all’atto di indirizzo ricevuto dalla competente commissione parlamentare. O i nuovi vertici voluti da Salvini e Di Maio preferiranno proteggere la casta televisiva?”.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome