Bari, maltrattamenti a minori autistici: arrestate 4 educatrici

L'attività d'indagine, svolta dalla Stazione Carabinieri di Noicattaro e coordinata dalla Procura della Repubblica di Bari, ha avuto inizio nel mese di ottobre 2018

68

Roma – Quattro educatrici, due di 42 anni, una di 28 e una di 29, sono state arrestate dai carabinieri di Triggiano, nel barese, perché accusate di maltrattamenti di minori autistici. I fatti sono accaduti nel centro di riabilitazione ‘Istituto Sant’Agostino di Noicattaro (BA), istituto privato convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale. Le donne si occupano di percorsi educativi e riabilitativi di minori affetti da autismo e altre disabilità mentali.

L’attività d’indagine, svolta dalla Stazione Carabinieri di Noicattaro e coordinata dalla Procura della Repubblica di Bari, ha avuto inizio nel mese di ottobre 2018. Quando una dipendente del centro riferiva all’Arma locale di aver assistito a comportamenti violenti e vessatori. Da parte di alcune educatrici nei confronti di minori affetti da autismo.

I militari hanno così verificato circa 100 episodi di maltrattamenti. In particolare sono emerse condotte reiterate di minacce, insulti e violenze fisiche. Verso 9 minori, di età compresa tra i 7 e i 15 anni, tutti affetti da gravi forme di autismo e pertanto impossibilitati a comunicare le violenze subite. Al termine delle attività investigative, la Procura della Repubblica di Bari, avvalendosi anche di una consulenza tecnica da parte di un esperto in psichiatria. Ritenendo sussistenti le condotte vessatorie e violente compiute dalle 4 educatrici sui minori. E rilevandone l’estrema dannosità con riferimento alle già gravi patologie di cui le vittime soffrono. Perciò ha richiesto ed ottenuto dal Gip del locale Tribunale le misure cautelari degli arresti domiciliari. Poi prontamente eseguite dai militari operanti.

(LaPresse)

1 commento

  1. Riguardo le violenze sui ragazzi autistici. Nessuna pietà per queste schifose pazze. Devono pagare con il massimo della pena. Nessuno sconto e nessuna giustificazione. Sono molto arrabbiata. Vergogna!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome