Gilet gialli in piazza: scontri a Bordeaux

Cinquemila gli agenti che lo Stato aveva schierato per garantire la sicurezza: la manifestazione si è svolta in tranquillità fino a metà pomeriggio, poi gli scontri

115
People wearing yellow vest gather in Bercy, in front of the French Ministry for the Economy and Finance, in Paris, on January 12, 2019 for an anti-government demonstration called by the Yellow Vest "Gilets Jaunes" movement. - France braced for a fresh round of "yellow vest" protests across the country on with the authorities vowing zero tolerance for violence after weekly scenes of rioting and vandalism in Paris and other cities over the past two months. (Photo by Bertrand GUAY / AFP)

PARIGI – Trentaduemila manifestanti in tutta la Francia, ottomila soltanto nella capitale. Una giornata lunga, complicata: da un lato i morti a causa dell’esplosione nella boulangerie (clicca qui), dall’altro la protesta dei gilet gialli.

Scontri a Bordeaux

Cinquemila gli agenti che lo Stato aveva schierato per garantire la sicurezza: la manifestazione si è svolta in tranquillità fino a metà pomeriggio, poi i soliti tafferugli. Se nella capitale il servizio d’ordine autogestito dai gilet gialli ha avuto successo, forti tensioni si sono registrate a Bordeaux. Nella città è andata in scena una vera e propria guerriglia urbana con la polizia.

Oltre settanta gli arresti: a dare la cifra dei fermati era stata la procura di Parigi nel pomeriggio, ma la cifra dovrebbe superare quota 100.

La manifestazione a Brouges

Il cuore della protesta oggi, però, si è spostato a Brouges. Un piccolo gruppo di casseurs sono entrati in azioni cercando di sovvertire quanto si erano prefissati i gilet gialli: mostrare il dissenso in modo pacifico.

Chi è sceso in strada vuole le dimissioni di Macron.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome