Migranti, Salvini: “Quelli di SeaWatch in Italia dopo i ricollocamenti dell’ Europa”

Quando arriveranno in Italia i migranti della SeaWatch che saranno accolti dalla Chiesa Valdese? "Per quanto mi riguarda, dopo che dall'Italia saranno partiti i migranti che devono essere ricollocati in Europa".

58
Foto LaPresse - Matteo Corner

 
MILANO – Quando arriveranno in Italia i migranti della SeaWatch che saranno accolti dalla Chiesa Valdese? “Per quanto mi riguarda, dopo che dall’Italia saranno partiti i migranti che devono essere ricollocati in Europa”. Lo ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, arrivando a un gazebo della Lega, a Milano. “Dobbiamo tornare al centro dell’Europa, politicamente ci siamo e grazie a questo governo siamo tornati centrali. Non a caso – ha aggiunto – lunedì il commissario europeo all’Immigrazione, Dimitris Avramopoulos, viene a Roma per parlare e di solito accadeva il contrario. Non possiamo perdere occasioni e finanziamenti perché l’Italia torni ad essere il faro e non il fanalino di coda”.

Il merito

“Sui rimpatri – ha sottolineato il titolare del Viminale – siamo al numero minimo diversamente da quanto aveva dichiarato in campagna elettorale. Già sono aumentati rispetto all’anno scorso: sia i rimpatri forzati che quelli volontari assistiti hanno un segno più davanti rispetto ai governi precedenti”. “Stiamo lavorando per chiudere accordi e siamo a buon punto con altri Paesi in cui è impossibile fare queste espulsioni, perché i ministri che c’erano prima di me evidentemente passavano il loro tempo facendo altro”, ha concluso Salvini.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome