Xylella, Pagano (Pd): “Retromarcia di Lezzi pericolosa e irresponsabile”

Oggi il Ministro Lezzi dichiara di voler fare marcia indietro attraverso l’abrogazione di quella norma, rendendosi protagonista di un atteggiamento pericoloso e irresponsabile"

66
Foto Vincenzo Livieri - LaPresse


ROMA – “Il Pd aveva presentato un emendamento alla Legge di Bilancio, accolto dal governo, per semplificare le modalità di eradicazione degli ulivi infetti da Xylella. Ciò anche in deroga al decreto ministeriale del 23 ottobre 2014, in modo da fermare più velocemente possibile il gravissimo problema della sua avanzata sul territorio. Lo dichiara il deputato pugliese del Partito democratico Ubaldo Pagano. “In realtà, tutto il Movimento 5 Stelle ha già dimostrato in più occasioni di essere totalmente indifferente al problema della Xylella. Questo invece rappresenta un motivo di disperazione per migliaia di olivicoltori. Basti ricordare le azioni del Senatore Ciampolillo che appena un mese fa si è opposto, violando la legge, all’ordinanza regionale che imponeva l’eradicazione di un ulivo infetto, invocando l’immunità parlamentare”.

L’allarme

“Io credo che tutto questo sia scandaloso e altamente nocivo per il nostro territorio. Così facendo, cioè semplicemente ignorando il problema, la Xylella continuerà a diffondersi e ad infettare milioni di altre piante. Mettendo così in ginocchio un intero settore economico e devastando per sempre il nostro bellissimo paesaggio. Allora, ormai chiarita la disastrosa presa di posizione dei grillini, incapaci anche solo di immaginare le soluzioni ai nostri problemi, è doveroso chiedere al Ministro dell’Agricoltura Centinaio come intende muoversi in questa pessima situazione, visto che da mesi promette l’emanazione di un decreto per rendere possibile una più rapida eradicazione degli ulivi infetti. Intanto il morbo si diffonde e la Puglia attende risposte concrete, mentre vede morire i simboli della nostra Terra”.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome