Quota 100, in 20 giorni quasi 50mila domande. Ma calano le assunzioni

Sono 17mila i lavoratori pubblici che hanno chiesto la messa in quiescenza

Foto LaPresse - Marco Alpozzi

ROMA – In meno di 20 giorni sono quasi 50mila le domande
arrivate all’Inps per accedere alla pensione anticipata con quota 100. Delle 49.922 domande, 17.077 arrivano da lavoratori pubblici.

I dati

La maggior parte delle richieste arriva dagli uomini (oltre 38mila) ed è stata inoltrata attraverso i patronati (44.273). In testa le province di Roma (3.875 istanze), seguita da Napoli (2.393) e Milano (1.895). A poca distanza Palermo (1.499). Oltre il migliaio anche Bari (1.273), Catania (1.263) e Torino (1.251). In coda Fermo con solo 75 istanze. 

Assunzioni in calo

Sono circa 334mila i contratti di lavoro programmati dalle imprese nel mese di febbraio e saliranno a poco più di 1,1 milioni nel trimestre febbraio-aprile 2019. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, si registra una flessione delle assunzioni previste (-13mila rispetto a febbraio 2018 e -25mila rispetto al periodo febbraio-aprile 2018).

Il polso della situazione

E’ quanto indica il Borsino delle professioni del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal. L’indagine considera tutte le attivazioni di contratti (da quelli a tempo indeterminato, a tutte le tipologie flessibili) della durata di almeno un mese solare, pari ad almeno 20 giornate lavorative. In controtendenza i settori moda, tessile, metallurgia, meccatronica: qui è stato registrato un incremento del 10%.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome