Rolling Stones, in arrivo il nuovo album: “Honk” uscirà il 19 aprile

Il disco sarà disponibile in tre formati, conterrà le hit di maggior successo della band

(from left) Ronnie Wood, Mick Jagger, Charlie Watts and Keith Richards of the Rolling Stones © LAPRESSE/PA

LONDRA – Hanno tutti superato la soglia dei settant’anni, ma di scendere dal palco proprio non ne vogliono sapere. Trasgressivi, provocatori, psichedelici e sexy come negli anni ’60, i Rolling Stones annunciano la pubblicazione di un nuovo album, da portare sullo stage insieme alle rughe e ai capelli tinti.
A dimostrazione che finché c’è rock, c’è vita.

Rolling Stones eterni: in arrivo un nuovo album

Si intitola “Honk” il nuovo ‘Best Of’ dei Rolling Stones, e sarà in vendita a partire dal 19 aprile. Un nome scelto apposta per annunciare casino: “Honk” in inglese significa clacson. Un album nostalgia, omaggio ai loro più grandi successi, oltre a classici pubblicati fra il 1971 al 2016. Resterà deluso chi si aspettava degli inediti,
ma perlomeno per questo lavoro Mick Jagger & co hanno fatto le cose davvero in grande. Il disco è infatti disponibile in tre diversi formati (2CD, 3CD Limited Edition, 3LP e in digitale) e conterrà ben 36 leggendarie hit degli Stones, fra cui otto singoli che hanno fatto la storia della musica e dell’umanità tutta.

Miss You”, “Emotional Rescue”, “Start Me Up”, “Brown Sugar”, “Tumbling Dice”, “Angie. E ancora “It’s Only Rock And Roll (But I Like It)”, “Fool To Cry”, giusto per citarne qualcuno. Una playlist dl usso, da ballare fino allo sfinimento.
Spazio anche alla musica più recente suonata dagli Stones, come “Doom & Gloom” (del 2012) e tracce pescate da “Blue & Lonesome”, l’ultimo loro album pubblicato nel 2016 e vincitore del Grammy Award.

Tra le collaborazioni Ed Sheeran e Dave Grohl dei Foo Fighters

Il terzo disco, invece, quello Limited Edition, include 10 tracce live registrate durante gli ultimi tour della band. Gli ospiti dell’album sono di tutto rispetto. Parliamo di Dave Grohl, front-man dei Foo Fighters, Brad Paisley, Florence Welch e il cantante pop Ed Sheeran. Saranno disponibili anche due versioni digitali.
All’album seguirà probabilmente un tour, che però, come aveva già avvertito Keith Richards qualche mese fa: “potrebbe essere l’ultimo. Mi sembra ragionevole“.
Immancabile sulla copertina di “Honk” la lunga e purpurea linguaccia, intramontabile logo dei Rolling Stones, per eccellenza simbolo della loro provocazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome