Ucraina, dopo Al Bano anche Toto Cutugno è un ‘terrorista’ filorusso

L'incredibile decisione del governo di Kiev per la sua notorietà in Russia

Foto Fabio Ferrari/LaPresse

ROMA – Un caso che ha fatto sorridere, ma anche scalpore. Al Bano, cantante di fama internazionale, considerato dall’Ucraina una minaccia per la sicurezza pubblica. Assurdo, diranno i più, ancora più assurdo se si pensa che da oggi i casi sono due. Dopo Al Bano, infatti, tocca a Toto Cutugno. Gli attriti tra la Russia e il governo di Kiev stanno portando conseguenze negative, seppur indirette, anche al nostro Paese.

Perché Toto Cutugno sarebbe minaccia per la sicurezza dell’Ucraina

Questo perché un gruppo di deputati ha chiesto al capo dei servizi di sicurezza Vasily Gritsak di utilizzare misure preventive nei confronti del cantante. Alla base, come era accaduto per Al Bano, la presunta posizione filorussa di Toto Cutugno. Quest’ultimo è molto celebre in Russia ma per motivi di spettacolo e musica. Eppure quegli stessi deputati ucraini hanno chiesto di impedirgli l’ingresso perché lo stesso “fa parte dell’associazione Amici di Putin e ha sostenuto l’annessione della Crimea”. Stando a quanto riferito dall’onorevole Viktor Romanyuk, ci sarebbero molte prove del fatto che Toto Cutugno abbia da sempre sostenuto l’occupazione della Crimea al punto da essere considerato un agente di appoggio della guerra della Russia in Ucraina.

Il secondo caso in pochi giorni

Tutto questo a soli tre giorni dalla notizia ricevuta da Al Bano che aveva già creato incredibili polemiche. Il nome dell’artista di Cellino San Marco era stato infatti inserito in una ‘blacklist’ riguardante le potenziali minacce per la nazione. Sempre per una vicinanza, una ‘simpatia’ per così dire, nei confronti del Cremlino e di Vladimir Putin nello specifico. Albano Carrisi si era detto scioccato per la misura nei suoi confronti e in alcune ospitate in tv aveva auspicato un chiarimento a breve di quello che era solo un grande malinteso. Dall’Ucraina, però, fanno sul serio. Ora i nostri ‘terroristi’ sono due. E noi che pensavamo fossero semplici cantanti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome