Abuso d’Ufficio: ennesimo scontro Salvini-Di Maio a poche ore dal voto

A poche ore dalle elezioni per il Parlamento europeo si consuma l'ennesimo scontro Salvini - Di Maio. Questa volta è sull'abuso d'ufficio il disaccordo. Il ministro dell'Interno a Radio Anch'io annuncia di voler abolire questo reato “che blocca l'Italia”

Foto Fabio Cimaglia / LaPresse

ROMA – Questa volta a far litigare Salvini e Di Maio è il reato dell’abuso d’ufficio. Il ministro dell’Interno a Radio Anch’io annuncia di volerlo abolire in quanto blocca l’Italia: “Io voglio scommettere sulla buona fede degli italiani, degli imprenditori, degli artigiani, dei sindaci. Abbiamo una burocrazia e una paura di firmare atti, aprire cantieri e sistemare scuole, ospedali. Assolutamente. Bisogna togliere burocrazia, togliere vincoli, fare, liberare. Se per paura che qualcuno rubi blocchiamo tutto e allora mettiamo il cartello ‘affittasi’ ai confini dell’Italia e ci offriamo alla prima multinazionale cinese che arriva”.

La risposta di Di Maio

“L’abuso di ufficio è un reato in cui cade spesso chi amministra, è vero – ma se un sindaco agisce onestamente non ha nulla da temere. Non è togliendo un reato che sistemi le cose. Il prossimo passo quale sarà? Che per evitare di far dimettere un sottosegretario togliamo il reato di corruzione? Sia chiara una cosa, per noi il governo va avanti, ma a un patto: più lavoro e meno stronzate! Voler togliere questo reato è forse un modo per chiedere il voto ai condannati o per salvare qualche amico governatore?”.

Cantone contrario masi alle modifiche

Mentre il presidente dell’Anac Raffaele Cantone si dichiara non concorda e afferma: “Sono assolutamente contrario all’abolizione del reato d’abuso d’ufficio ma credo che sia opportuno pensare se ci sia uno spazio per una modifica. Spesso si dice che il Paese è bloccato dalla indagini, e si usano le indagini come un alibi. Quest’alibi spesso è fasullo, è usato in maniera strumentale”.

La risposta di Salvini

“Pienamente d’accordo col presidente dell’Anticorruzione Cantone, bisogna modificare la norma sull’abuso d’ufficio per punire i veri colpevoli ma lasciare lavorare serenamente cittadini, sindaci, imprenditori e funzionari pubblici. Io chiedo il voto per cambiare l’Europa, non chiedo mezza poltrona in più. Certo se la Lega sarà il primo partito in Italia e in Europa la flat tax sarà la priorità”

Di Maio attacca

Non sembra convinto Di Maio: “Non escludo che la Lega stia affrontando le elezioni europee per sfiduciare Conte. Se lo dice Giorgetti allora può essere”.(

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome