Tav, Beppe Grillo: “Persino il ponte sullo Stretto sarebbe più utile”

Il leader del Movimento 5 Stelle torna a far sentire la sua voce

Foto Vincenzo Livieri - LaPresse 12-05-2018 - Roma Politica Beppe Grillo esce dall'Hotel Forum. Nella foto Beppe Grillo Photo Vincenzo Livieri - LaPresse 12-05-2018- Rome Politics Beppe Grillo leaves the Forum Hotel. In the picture Beppe Grillo

ROMA – “Persino il ponte sullo Stretto di Messina sarebbe una cosa più utile”. Lo dice Beppe Grillo al Fatto Quotidiano in un passaggio dedicato alla Tav.

“E adesso? Qual è il futuro del movimento? Siamo a una svolta storica di qualche tipo, oppure sarebbe stato sufficiente reperire uno Zingaretti qualsiasi e piazzarlo lì all’ultimo momento prima delle Europee? Offerto come uno straccio per cancellare la memoria degli ultimi anni (basta così poco??) insieme alla ragione che aveva portato molti italiani a scegliere noi. Sceglierci per cominciare a cambiare insieme, invece di inseguire le demenziali conseguenze del triste periodo di alternanza Pd-Fi”. Se lo chiede Beppe Grillo in un intervento sul Fatto Quotidiano.

“Non siamo nati per mettere delle toppe arricchendo appaltatori e sospetti topi notturni. Il nostro futuro è il lavoro che servirà a riparare quello strappo con la nostra storia, l’essere saliti su di un ring dimenticando di mantenere, e rinforzare, il rapporto con chi ci ha proiettato su quel ring”, dice ancora. “Soltanto un’Italia diversa, che ricostruisce i suoi fondamentali investendo in infrastrutture e pulizia dei suoi mari, che decide quanta industria e quanto del suo splendore la ricostruiranno, uscirà dal degrado forchettone nel quale si è cacciata”, scrive Grillo. “Per fare questo dobbiamo ricominciare dall’inizio, non siamo una di quelle aziende che vi ristruttura il cesso in quattro ore”, conclude.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome