Pd, Delrio: “Calenda via dal partito? Non va criminalizzato”

Calenda: "Non condivido la decisione della direzione ma la rispetto"

Foto Roberto Monaldo / LaPresse in foto Graziano Delrio

MILANO – “Importante è rafforzare il Pd e Calenda è un punto di forza. Io spero che resti nel Pd, ma se qualcuno per la sua sensibilità volesse dedicarsi a una forza moderata o ambientalista, non ci sarebbe nulla da criminalizzare”. Così, in un’intervista a Repubblica, Graziano Delrio, ex ministro ai Trasporti e alle infrastrutture.

Calenda: “Non condivido la decisione della direzione ma la rispetto”

“Da direzione @pdnetwork , dopo la solita cagnara di posizionamento delle correnti nel pre partita, 3 punti di accordo: 1) no segreteria unitaria o governo ombra; 2) conferma vocazione maggioritaria, 3) ok linea attuale opposizione. È una decisione, non la condivido ma la rispetto”. Lo scrive su Twitter l’europarlamentare Pd, leader di ‘Siamo Europei’ Carlo Calenda.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome