IL VIDEO. Immagini choc: gli ultimi istanti del Ponte Morandi prima del crollo dello scorso 14 agosto. La prova al vaglio dei pm

Sono state riprese dalle telecamere della Ferrometal, l'azienda di Campi situata proprio nei pressi dell’l crollo dello scorso 14 agosto. Ora sono nelle mani dei consulenti degli indagati

Explosive charges blow up the eastern pylons of Genoa's Morandi motorway bridge on June 28, 2019 in Genoa. - Some of the remains of Genoa's Morandi motorway bridge are set to be destroyed on June 28 almost eleven months after its partial collapse during a storm killed 43 people and injured dozens. (Photo by Vincenzo PINTO / AFP)

GENOVA – Immagini choc quelle degli ultimi istanti di vita del Ponte Morandi prima del crollo. Sono state riprese dalle telecamere della Ferromental, la ditta situata nei pressi della tragedia che hanno ripreso in maniera inconfutabile il cedimento della struttura e precisamente quello dello strallo sulla pila a sud-ovest.

Video inedito

Ora le immagini raccapriccianti sono al vaglio dei consulenti degli indagati. “La rottura – secondo gli investigatori – sarebbe stata causata dalla corrosione dei cavi interni”.

Le immagini sono state consegnate direttamente dalla Ferromental, l’azienda di Campi, ai consulenti degli indagati.

Dalle immagini si vede il collasso della struttura con la sommità della pila 9 che crolla. Il tutto preceduto da una forte raffica di vento. Chiari anche i lampi dopo il crollo per il trancio dei fili elettrici

La prova e il contraddittorio

Secondo gli investigatori “quel video sarebbe la prova regina che dimostra quale parte della struttura abbia ceduto determinandone il collasso”.
Secondo i consulenti tecnici della società Autostrade, invece, il video inedito “non chiarisce le cause del crollo” in quanto viene “mostrata la cinematica del cedimento, ma il video non inquadra tutti i componenti essenziali del ponte. I consulenti tecnici della società – si aggiunge – continueranno a collaborare per accertare le cause dell’accaduto”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome