Migranti, a giugno + 6% di arrivi irregolari in tutta Europa

Nei primi sei mesi dell'anno sono arrivati attraverso questa rotta 10.300 persone, in provenienza soprattutto da Marocco, Mali e Algeria

Some 47 migrants aboard an unflatable boat react after learning that they are being rescued by the Dutch-flagged Sea Watch 3 off Libya's coasts on January 19, 2019. - The German charity group Sea Watch said on January 19 that it had rescued 47 migrants from an inflatable boat, but it was not known if they belonged to the same group that was feared missing off the Libyan coast, the International Organization for Migration said on January 19 after the Italian navy flew three survivors to the Mediterranean island of Lampedusa. (Photo by FEDERICO SCOPPA / AFP)

BRUXELLES – Sono 8.300 i migranti che hanno attraversato in modo irregolare le frontiere europee a giugno. Con un aumento pari al 6% rispetto al mese precedente. Lo comunica Frontex, l’agenzia europea per il controllo delle frontiere esterne. Precisando nei primi sei mesi dell’anno sono stati i 42mila gli attraversamenti irregolari, un terzo di meno rispetto ad un anno fa.

Il Mediterraneo resta la principale rotta migratoria

Con quasi 4.000 migranti rilevati a giugno, verso le coste elleniche, il Mediterraneo orientale rimane la principale rotta migratoria per raggiungere l’Europa. Tuttavia, nei primi sei mesi di quest’anno con 21.500 migranti, il numero complessivo dei rilevamenti in questa regione è diminuito del 16% rispetto a un anno fa. Un migrante su quattro era di origine afgana giunta via mare.

I migranti provengono soprattutto da Marocco, Algeria e Mali

Dal lato opposto nel Mediterraneo Occidentale hanno tentato di raggiungere le coste spagnole 2350 migranti a giugno. Con un aumento del 55% rispetto al mese precedente. Nei primi sei mesi dell’anno sono arrivati attraverso questa rotta 10.300 persone, in provenienza soprattutto da Marocco, Mali e Algeria, il 27% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

(LaPresse)

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome