Iran, la petroliera britannica sequestrata è all’ancora a Bandar Abbas

Teheran apre un'inchiesta sulla petroliera britannica

Iran (Photo by ATTA KENARE / AFP)

TEHERAN – La petroliera britannica sequestrata dall’Iran è ora all’ancora al largo del porto di Bandar Abbas con tutto il suo equipaggio a bordo, dopo essersi “scontrata con una barca da pesca”, secondo quanto hanno detto oggi le autorità iraniane.

La Stena Impero “è entrata in collisione con una barca da pesca”, ha dichiarato Allah-Morad Afifipoor, direttore generale del porto della provincia di Hormozgan. “Questa nave cisterna ha 23 membri dell’equipaggio e sono tutti a bordo” a Bandar Abbas, ha detto all’agenzia di stampa Fars.

Teheran apre un’inchiesta sulla petroliera britannica

L’Iran ha aperto un’inchiesta sulla petroliera britannica che, secondo le autorità iraniane, ha urtato un peschereccio nello Stretto di Hormuz. Lo ha detto infatti l’autorità portuale che detiene la petroliera.

“L’inchiesta sulla causa dell’incidente è stata avviata oggi da esperti nella sede della provincia di Hormozgan”, ha detto quindi all’agenzia di stampa Fars Allah-Morad Afifipoor, direttore generale dell’autorità portuale.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome