Tromba d’aria uccide una giovane donna. Il maltempo miete altre due vittime

La donna era a Fiumicino quando la sua Smart è stata letteralmente sollevata e scaraventata a decine di metri dalla strada oltre un canale e una recinzione. Aveva solo 27 anni

Foto LaPresse/Fabrizio Zani

Una tromba d’aria poco prima delle 3 di questa mattina a Fiumicino miete una vittima. Si tratta di una giovane donna che a bordo della sua Smart stava percorrendo via Coccia di Morto nella zona di Focene, nel comune di Fiumicino, quando l’autovettura è stata letteralmente sbalzata a decine di metri dalla strada, oltre un fossati e una recinzione. La vittima aveva solo 27 anni. Il sindaco di Fiumicino nel fare la conta dei danni ha dichiarato: “Sembra un teatro di guerra”.

Strada interrotta

La strada che collega Fiumicino con Focene, è al momento interrotta. Sul posto diverse squadre dei vigili del fuoco, la polizia, i vigili urbani e la protezione civile.

Altri danni nella capitale

Nella capitale l’Atac ha segnalato che si sono allagate alcune stazioni delle metropolitana della linea A di Roma Repubblica e Cipro. “I treni – spiegano dal comune capitolino – non fermano temporaneamente a stazioni Repubblica e Cipro per la presenza di acqua proveniente da aree esterne. Tecnici al lavoro per pulizia e ripristino”.

Le altre due vittime

Il maltempo ha provocato altre due vittime. Ieri un’atleta norvegese è stata uccisa da un fulmine durante una gara di corsa in montagna di 121 chilometri, la Sudtirol Ultra Skyrace, che si stava svolgendo nei dintorni di Bolzano. La gara era stata interrotta per le avverse condizioni meteorologiche, ma il gruppo di atleti nel quale si trovava la donna non era ancora stato informato dello stop ed è stato sorpreso dal fulmine.

In provincia di Arezzo, invece, è stato trovato senza vita il corpo di un 72enne, che risultava disperso dalla serata di ieri. La sua auto, vuota, era stata trovata nei pressi di un sottopassaggio che si era allagato dal nubifragio che ha colpito la zona. Forse ha cercato di sottrarsi alla furia dell’acqua, ma il suo disperato tentativo è risultato vano.

Per oggi allerta arancione e gialla

Allerta arancione in Lombardia, Veneto, Liguria e Lazio. Valutata, mentre è di colore giallo sulle restanti regioni settentrionali e centrali, sull’Abruzzo e su parte di Molise, Campania, Basilicata, Calabria e Sardegna.I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di localmente intensi, frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento.Sono inoltre attesi venti forti o di burrasca dai quadranti occidentali su Sardegna, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania e Puglia settentrionale, con raffiche di burrasca forte sulla Sardegna e sui crinali appenninici.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome