Serie A: alle 18 il Milan di Giampaolo a Udine, si chiude domani con Inter-Lecce

Archiviata la rocambolesca vittoria del Napoli ieri sera a Firenze e della Juventus a Parma, oggi va di scena la seconda e corposa tranche di partite, in attesa del posticipo di domani sera

Marco Giampaolo (Foto LaPresse - Spada)

Si giocano oggi le altre partire della prima di campionato, dopo Parma-Juventus (con vittoria di misura dei bianconeri) e il pirotecnico 3-4 del Napoli in casa della Fiorentina. Si comincia oggi alle 18 con Udinese Milan, poi le altre partite alle 20:45. Domani sera Inter-Lecce

Udinese-Milan ore 18

Si comincia alle 18. Il tecnico friulano Igor Tudor ha sottolineato l’importanza di cominciare il campionato contro il Milan e quanto sia “importantissimo non avere infortuni che possano condizionare la preparazione durante il precampionato. Anche grazie a questo, si son visti progressi notevoli da inizio luglio a oggi. Ora si comincia affrontando una big e non vediamo l’ora di scendere in campo”. Il Milan di Giampaolo affronta un match non proprio agevole per il Diavolo, in cerca ancora della forma migliore. E dell’innesto dei nuovi acquisti. “Voglio vedere un Milan già competitivo – ha detto l’allenatore rossonero – contro l’Udinese”. Per il match di questo pomeriggio Giampaolo non ha convocato l’infortunato Lucas Biglia e con ogni probabilità al suo posto schiererà Hakan Calhanoglu.

Probabili formazioni: UDINESE (3-5-2): Musso; Rodrigo Becao, Trost-Ekong, Samir; Stryger Larsen, Fofana, Mandragora, Jajalo, G. Pezzella; de Paul; Lasagna.  All. Tudor. MILAN (4-3-1-2): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, R. Rodríguez; Borini, Calhanoglu, Paqueta; Suso, Castillejo, Piatek.  All.  Giampaolo.

Sampdoria-Lazio ore 20:45

Una delle partite di questa sera più appetibili è senza dubbio Sampdoria-Lazio, due squadre che puntano a un campionato ambizioso. Sembra già fatta la formazione per Di Francesco: MurilloColley giocheranno al centro della difesa, mentre sulle corsie Bereszynski e Murru. Ekdal in cabina di regia. Per i laziali di Inzaghi Luiz Felipe in vantaggio su Vavro per completare il trio difensivo. Davanti Correa affianca Immobile.

Probabili formazioni: SAMPDORIA (4-3-3): Audero; Bereszyinski, Murillo, Colley, Murru; Viera, Ekdal, Linetty; Gabbiadini; Quagliarella, Caprari.  All. Di Francesco. LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Parolo, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile. All. Inzaghi

Roma-Genoa ore 20:45

Altra partita per palati fini. L’allenatore giallorosso Paulo Fonseca si è dichiarato  “pronto per l’esordio all’Olimpico. Fazio e Juan Jesus saranno i centrali titolari”. E sul mercato: “Vogliamo un difensore di esperienza che possa aumentare il livello della rosa, stiamo facendo le giuste valutazioni”. Il Genoa di Andreazzoli vedrà in attacco il duo PinamontiKouamé, mentre a destra probabile l’inserimento di Ghiglione. In difesa Zapata, Romero e Criscito.

Probabili formazioni: ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi, Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini, Cristante; Under, Zaniolo, Kluivert; Dzeko. All. Fonseca. GENOA (3-5-2): Radu; Biraschi, Zapata, Criscito; Ghiglione, Lerager, Schone, Radovanovic, Barreca, Kouamé, Pinamonti. All. Andreazzoli

Cagliari-Brescia ore 20:45

Per il Cagliari tre dubbi di formazione: due riguardano il reparto difensivo oltre alla sostituzione dello squalificato Rog. In difesa Cacciatore e Mattiello indisponibili e Klavan venerdì è rimasto a riposo. Possibile quindi il ritorno al centro della difesa per Pisacane, mentre a sinitra verrà impegnato Lykogiannis, con Pellegrini in panchina. A centrocampo ballottaggio tra Cigarini e Nandez. Per quanto concerne la squadra lombarda, a centrocampo Ndoj e Dessena saranno assenti, dunque si va verso il trio formato da Tonali, Bisoli e Zmrhal. In difesa spazio a Magnani e Chancellor, mentre in attacco Spalek alle spalle di Torregrossa e Donnarumma.

Probabili formazioni: CAGLIARI (4-3-1-2): Rafael; Pinna, Ceppitelli, Pisacane, Lykogiannis; Ionita, Cigarini, Nainggolan; Birsa; Joao Pedro, Pavoletti. All. Maran. BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Magnani, Chancellor, Martella; Bisoli, Tonali, Zmrhal; Spalek; Torregrossa, Donnarumma. All. Corini

Spal-Atalanta ore 20:45

La squadra spallina in vista della cessione di Lazzari è costretta a fare di necessità virtù. Sulle fasce D’Alessandro e Di Francesco, mentre in difesa ci saranno Vicari, Cionek e Felipe. In attacco Petagna gioca con Floccari. In porta spazio a Berisha. Per l’Atalanta, vera sorpresa della passata stagione, Gasperini riconferma il 3-4-1-2 con in avanti Muriel e Zapata con Gomez a supporto. In difesa c’è il dubbio Skrtel.

Probabili formazioni: SPAL (3-5-2): Berisha; Vicari, Cionek, Felipe; D’Alessandro, Murgia, Missiroli, Kurtic, Di Francesco; Petagna, Floccari. All. Semplici. ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Djimsiti, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez; Muriel; Zapata. All. Gasperini.

Torino-Sassuolo ore 20.45

Walter Mazzarri dovrebbe schierare Bonifazi, Rincon e Aina che scalpitano per un posto al sole. In attacco  solita coppia BelottiZaza. Per i neroverdi del Sassuolo tridente con Boga, Caputo e Djuricic. A centrocampo Locatelli mezzala e Obiang in mediana, mentre in difesa dovrebbe giocare Toljan a destra.

Probabili formazioni: TORINO (3-4-1-2) Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bonifazi; Aina, Baselli, Rincon, Ansaldi; Berenguer; Belotti, Zaza. All. Mazzarri. SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Toljan, Marlon, Ferrari, Rogerio; Traorè, Obiang, Locatelli; Djuricic, Caputo, Boga. All. De Zerbi.

Verona-Bologna ore 20:45

Verona che deve fare i conti con le tante assenza: Di Carmine e Vitale squalificati, e Bocchetti, Crescenzi e Badu fuori per infortuni. Juric, dovrebbe puntare sul 3-4-2-1 con in avanti Pazzini unica punta supportato da Verre e Zaccagni. Per i rossoblù non dovrebbero esserci grosse novità  con davanti Palacio prima punta e Destro subentrante.

Probabili formazioni: VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Gunter, Rrhamani, Empereur, Faraoni; Henderson, Veloso, Lazovic; Zaccagni, Verre; Pazzini. All. Juric. BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Denswil, Diks; Poli, Kingsley; Orsolini, Soriano, Sansone; Palacio. All. De Leo (Mihajlovic assente).

Inter Lecce domani ore 20:45

Pochi dubbi per Conte: Godin out, Barella non in perfetta forma e l’affare Sanchez in stand by, dovrebbe far giocare D’Ambrosio il terzo di difesa. Vecino si prenderà una maglia da titolare mentre Lautaro affiancherà il neoarrivato Lukaku. I salentini dovrebbero schierare Rossettini in difesa, a centrocampo assenti Shakhov e Mancosu dovrebbe giocare Majer con Tachtsidis e Petriccione. In avanti Falco alle spalle di Lapadula e La Mantia.

Probabili formazioni: INTER (3-5-2) Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij, Skriniar; Candreva, Vecino, Brozovic, Sensi, Asamoah; Lautaro, Lukaku. All. Conte. LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Rossettini, Lucioni, Dell’Orco; Petriccione, Tachtsidis, Majer; Falco; Farias, Lapadula. All. Liverani

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome