Usa, strage in Texas: 5 morti e 21 feriti

Un cecchino spara a caso su automobilisti di passaggio. E’ avvenuto tra Midland e Odessa sulla Interstate 20 e sulla Highway 191

Sparatoria in Texas

AUSTIN – E’ di 5 morti e 21 feriti, tra cui alcuni in gravi condizioni, il bilancio dell’attentato messo in atto da un uomo di 30 anni che ha sparato su automobilisti di passaggio.

Un ennesimo episodio che dà seguito alle stragi in America, concretizzate da scellerati senza un’apparente motivazione: supermercati, scuole, università, strade che si bagnano di sangue, luoghi in cui si consumano vili attentati per mano di persone all’apparenza normali, ma che invece tramano e premeditano con sempre maggiore frequenza morti innocenti.

Il luogo dell’agguato

E’ avvenuto in Texas, tra Midland e Odessa, sulla Interstate 20 e sulla Highway 191, strade che collegano le due città. Le vittime sono state scelte a caso tra gli automobilisti che passavano. La polizia di Midland ha dato conferma di quanto accaduto e della dinamica messa in atto dall’assassino che sarebbe stato ucciso successivamente in uno scontro a fuoco.

Tra i feriti diversi sono in gravi condizioni: tra di essi ci sarebbe anche un bimbo di 17 mesi raggiunto in pieno viso da una delle fucilate esplose dal cecchino.

Le prime notizie

All’inizio sembrava che si trattasse di due o tre sparatori su veicoli diversi. Poi la polizia ha indicato soltanto due uomini in azione su una Toyota di colore oro e un camioncino del Us Postal Service. Infine è stato chiarito che si è trattato della stessa persona che durante la fuga ha cambiato veicolo.

La dinamica

Le notizie giungono ancora frammentarie. Non è dato ancora capire il movente della strage. Comunque si tratta di un 30enne, inizialmente fuggito a bordo di un pick-up, che ha poi sequestrato un furgone del Us Postal Service. Raggiunto dalla polizia in un parcheggio del cinema Cinergy di Odessa è stato ucciso in un conflitto a fuoco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome