Cucchi, Ilaria: “Spero nella giustizia, pestaggio ormai innegabile”

Ilaria ha dato la forza di andare avanti ai genitori

Foto Vincenzo Livieri - LaPresse 17-05-2019 - Roma Cronaca Corte d’Assise. Udienza del processo Cucchi bis. Nella foto Ilaria Cucchi Photo Vincenzo Livieri - LaPresse 17-05-2019 Rome (Italy) News Hearing of Stefano Cucchi trial. In the picture Ilaria Cucchi

ROMA – “Sono momenti di estrema tensione perché sono passati dieci anni. Mi sembra tutto chiaro e ormai è innegabile che Stefano è morto per le conseguenze di un pestaggio. Spero possa avere giustizia e riposare in pace”. Così Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, dall’aula bunker di Rebibbia dove attende con i genitori la sentenza sui cinque carabinieri imputati nel procedimento sulla morte del giovane.

Ilaria ha dato la forza di andare avanti ai genitori

Ilaria ci ha dato la forza per andare avanti e cercare la verità. Quello che abbiamo giurato davanti a quel corpo massacrato è che non ci saremmo mai fermati e così faremo, andremo sempre avanti. Oggi ci auguriamo una svolta, i dati sono tutti a favore di una sentenza positiva, però ci sono dei segnali…”. Così i genitori di Stefano Cucchi, Rita e Giovanni, a margine dell’udienza nell’aula bunker di Rebibbia in cui è attesa la sentenza sui cinque carabinieri.

“Siamo molto agitati – proseguono i genitori della vittima – il fatto di avere come parte civile dei ministeri in altri processi è molto positivo, perché vuol dire che dopo 10 anni finalmente lo Stato è vicino, e non siamo più soli”.

(LaPresse)


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome