Nazionale, Mancini: “Girone equilibrato, non ci sentiamo favoriti”

Le dichiarazioni del ct dopo il sorteggio

Foto Jennifer Lorenzini /LaPresse in foto Roberto Mancini

BUCAREST “Nei sorteggi c’è sempre un po’ di patema. Le squadre sono tutte competitive, credo sarà un gruppo equilibrato”. Così Roberto Mancini, ct dell’Italia, commenta ai microfoni di RaiSport l’esito del sorteggio della fase finale di Euro 2020 che vedrà gli Azzurri affrontare Turchia, Svizzera e Galles.

Il commento di Mancini

“Ci fa piacere, vuol dire stiamo facendo le cose per bene ma dobbiamo lavorare e migliorare ancora tanto da qui all’inizio degli Europei”, aggiunge. “Le partite sono tutte da giocare, non ci sentiamo favoriti. Giocano tutte un buon calcio, giocare a Roma ci avvantaggia ma bisogna giocare”, prosegue il ct.

L’Italia ha il dovere di partire per vincere

“L’Italia ha sempre il dovere di partire per vincere, anche quando non è favorita”. “Abbiamo bravi giocatori che stanno migliorando di partita in partita e questa è una cosa bella. Si è creato un feeling importante dentro e fuori dal calcio. Poi vedremo cosa accadrà. Non abbiamo altri obiettivi”, aggiunge.

“Chiesa a Palermo ha fatto una delle migliori gare in nazionale, ho letto che ha dei problemi a Firenze e spero presto si riprenda”, conclude il ct. “Non credo di partire sfavorito con nessuno, sicuramente ci sono squadre più pronte. Ma nessuna squadra credo volesse affrontare l’Italia nel girone”, ribadisce Mancini. “Le amichevoli con Inghilterra e Germania? Non è ancora ufficiale, ma sicuramente saranno due partite importanti”, conclude Mancini.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome