Coronavirus, De Luca chiude barbieri, parrucchieri e centri estetici in Campania: “Inutili gli assalti ai supermercati”

in foto Vincenzo De Luca

NAPOLI – Una stretta maggiore per alcune attività commerciali. Il governatore Campania Vincenzo De Luca, con propria ordinanza ha disposto la chiusura per gli esercizi pubblici di barbiere, parrucchiere e centri estetici per limitare ancor di più il rischio di contagio e diffusione del Coronavirus. Una norma regionale in coerenza con quanto disposto dal decreto del premier Conte ieri.

Il decreto della Regione Campania

Visto il Dpcm 9 marzo 2020, recante Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020 n.6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19 – ha disposto con decorrenza immediata e fino al 3 aprile 2020, la chiusura degli esercizi pubblici di barbiere, parrucchiere, centri estetici“, recita così la misura adottata in Campania.

“Gli assalti ai supermercati sono inutili”

Il governatore ha lanciato anche un appello ai cittadini campani. “Non agitatevi. Non correte nei supermercati, i prodotti saranno sempre consegnati e non ci saranno crisi di approvvigionamento“, ha sottolineato commentando le file di persone ai supermarket nella serata di ieri. “Ricordo a tutti – ha sottolineato con una battuta De Luca ai microfoni di radio KissKiss- che dalle limitazioni del governo sono esclusi i trasportatori alimentari. In questi giorni magari mangiamo di meno, siamo tutti in sovrappeso e cogliamo l’occasione per rimetterci in linea“.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome