Il Papa prega per i senza fissa dimora: “La società si accorga di loro”

Per il pontefice si rischia il genocidio virale se si dà priorità all'economia

Foto Filippo Monteforte / AFP in foto Papa Francesco

ROMA – “Preghiamo oggi per coloro che sono senza fissa dimora, in questo momento in cui ci si chiede di essere dentro casa. Perché la società di uomini e donne si accorgano di questa realtà e aiutino, e la Chiesa li accolga”. Così Papa Francesco nel corso della Messa a Santa Marta.

Per il pontefice si rischia il genocidio virale se si dà priorità all’economia

“I governi che affrontano la crisi in questo modo mostrano la priorità delle loro decisioni: le persone prima di tutto. Sarebbe triste se scegliessero il contrario, che porterebbe alla morte di molte persone, una specie di genocidio virale”. Lo ha scritto Papa Francesco in una lettera al giudice che guida l’organismo panamericano di categoria sui diritti sociali riportata da Vatican News.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome