Istat: Produzione di febbraio -2,4%, da 1 anno sempre in calo

Nella media del trimestre dicembre-febbraio il livello destagionalizzato della produzione diminuisce dello 0,8% rispetto ai tre mesi precedenti

Foto LaPresse

MILANO – La produzione industriale a febbraio diminuisce dell’1,2% rispetto a gennaio e del 2,4% su base annua. Lo riferisce Istat, spiegando che “prosegue una lunga fase di contrazione che raggiunge il dodicesimo mese consecutivo”.

Nella media del trimestre dicembre-febbraio, prosegue Istat, il livello destagionalizzato della produzione diminuisce dello 0,8% rispetto ai tre mesi precedenti.

L’indice destagionalizzato mensile cresce su base congiunturale solo per l’energia (+2,7%); diminuiscono, invece, i beni intermedi (-1,1%) e i beni di consumo (-0,9%) mentre i beni strumentali risultano stabili.

Su base tendenziale e al netto degli effetti di calendario, a febbraio 2020 si registra una contenuta crescita solo per i beni strumentali (+1,4%). Diminuiscono, in misura marcata, i beni di consumo (-3,0%) e i beni intermedi (-2,3%); cala, in maniera più contenuta, l’energia (-0,6%).

I settori di attività economica che registrano i maggiori incrementi tendenziali sono la fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (+8,3%), l’industria del legno, della carta e stampa (+6,0%) e le altre industrie (+5,7%). Le flessioni più ampie si registrano invece nelle industrie tessili, abbigliamento e pelli (-12,1%), nella fornitura di energia elettrica, gas, vapore e acqua (-6,2%) e nella fabbricazione di mezzi di trasporto (-3,7%).

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome