Bce: “Molti spread sono tornati a livelli pre Pepp”

"La maggior parte degli spread dell'area dell'euro si è ampliata rispetto alle obbligazioni di riferimento tedesche, indipendentemente dal loro rating creditizio".

TORINO – “La maggior parte degli spread dell’area dell’euro si è ampliata rispetto alle obbligazioni di riferimento tedesche, indipendentemente dal loro rating creditizio. In alcune giurisdizioni, gli spread obbligazionari sono temporaneamente tornati ai livelli osservati prima dell’annuncio del programma di acquisto di emergenza di pandemia (PEPP), o addirittura al di sopra, aggravati dalle aspettative di maggiori esigenze di emissione e dall’elevata incertezza prevalente attorno alle ricadute economiche e finanziarie dalla crisi”. Lo riferiscono le minute della Bce sul Consiglio direttivo nella riunione del 29 e 30 aprile.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome