Borsa, asiatiche contrastate: Tokyo +1,73%, debole Shanghai

Oggi l'azionario globale sarà orfano della borsa di Londra (in occasione della festività dell'UK Bank Holiday). E di Wall Street (per la festività del Memorial Day)

La Borsa in Asia (AP Photo/Kin Cheung)

MILANO – Borse asiatiche contrastate. L’indice Nikkei 225 della borsa di Tokyo ha chiuso la sessione in rialzo dell’1,73% a 20.741,65- Borsa di Shanghai piatta, Hong Kong -0,43%, Sidney +1,90%, Seoul +0,98%. I listini azionari cinesi soffrono l’escalation delle tensioni tra Stati Uniti e Cina. Oggi l’azionario globale sarà orfano della borsa di Londra (in occasione della festività dell’UK Bank Holiday). E di Wall Street (per la festività del Memorial Day). Ancora tensioni Usa-Cina. Con lo stesso ministro cinese degli Affari Esteri, Wang Yi che, parlando alla stampa, ha detto chiaramente che “la Cina e gli Stati Uniti sono ‘a un passo da una nuova Guerra Fredda’.

Wang Yi ha auspicato collaborazione e “reciproco rispetto”, sulla base di una “logica win-win”. Detto questo, gli Stati Uniti “devono rinunciare a cambiare la Cina e rispettare” le sue ambizioni. L’amministrazione Trump è invece sempre più orientata a imporre sanzioni contro la Cina. Nel caso in cui Pechino dovesse passare la proposta di legge per la sicurezza nazionale, che renderebbe ancora più potente la presa su Hong Kong.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome