Coronavirus, 300 i nuovi positivi: mai così bassi. Speranza: “La curva si piega dal lato giusto”

Foto Roberto Monaldo/LaPresse Nella foto: Roberto Speranza

TORINO – Mai cosi pochi contagiati in Italia dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus. Sono solo 300 le persone risultato positive al Covid-19 nelle ultime 24 ore, secondo i dati diffusi dalla Protezione civile. Minimo anche il rapporto tra questi casi e il numero di tamponi fatti: la stima è di 1 malato ogni 117,5 tamponi fatti, lo 0,9%. Negli ultimi giorni questo valore è stato in media dello 0,9%.

In Italia “la curva continua a piegarsi dal lato giusto” , si sbilancia il ministro della Salute, Roberto Speranza ribadendo comunque “cautela” visti i dati globali che ieri parlavano di 100mila nuovi casi al giorno e 5 milioni e mezzo in totale di contagiati nel mondo.

A questa buona notizia si somma oggi anche un numero di vittime inferiore a cento: 92 i decessi per il coronavirus registrati nelle ultime 24 ore con un totale che sale così a 32.877 morti (ieri le vittime erano state 50). Rispetto a domenica sera, quando in Lombardia sono stati registrati zero decessi, sono oggi 34 le vittime nella regione. Lo stesso governatore Attilio Fontana aveva invitato a non “entusiasmarsi” troppo dal dato positivo di ieri: “E’ un numero positivo, ma non illudiamoci che sia finita”, ha commentato. Nessuna vittima, invece, in Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Alto Adige (un morto in Trentino), Umbria, Campania, Sardegna, Calabria, Molise, Basilicata.

La Lombardia resta ancora la regione con più contagi: dei 300 tamponi positivi rilevati oggi, 148 sono infatti nella regione (il 49,3% dei nuovi casi). L’incremento è di 48 casi in Piemonte, 29 in Emilia Romagna, di 11 in Veneto, di 17 in Liguria e di 16 nel Lazio. In tutte le altre regioni meno di dieci contagi. Un solo caso in Trentino, Abruzzo e Valle d’Aosta, nessuno in provincia di Bolzano e in Umbria, Sardegna, Calabria, Molise e Basilicata.

Nel dettaglio, il calo dei malati (ovvero le persone attualmente positive) è stato pari a 1.294 unità (ieri erano stati 1.158). Il dato totale di chi ha contratto il virus è quindi di 230.15 contagiati. In terapia intensiva si trovano oggi 541 persone, 12 meno di ieri. Sono ancora ricoverate con sintomi 8.185 persone, 428 meno di ieri. In isolamento domiciliare 46.574 persone (-854 rispetto a ieri). I guariti raggiungono quota 141.981, per un aumento in 24 ore di 1.502 unità (ieri erano state dichiarate guarite 1.639 persone). (LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome