Rissa finisce in tragedia: 17enne muore accoltellato a Gragnano. E’ il nipote del boss Carfora

Un 30enne è in gravi condizioni: ricoverato nell'ospedale di Castellammare di Stabia è stato sottoposto ad intervento chirurgico

Con il lock-down alle spalle torna la movida violenta. Ieri sera, a Gragnano, una rissa tra ragazzi è sfociata nel sangue: Nicolas Martino, 17enne, è stato accoltellato all’inguine e al torace. Il giovane, residente a Pimonte, è morto per le gravi ferite. E’ in ospedale in condizioni critiche C.L., 30enne: a causa dei fendenti è stato sottoposto ad un intervento chirurgico.

Il minore che ha perso la vita è il nipote del boss ergastolano ‘o fuoco, al secolo Nicola Carfora. I due erano stati portati da un’auto al pronto-soccorso del San Leonardo, a Castellammare di Stabia. Sulla rissa indaga la polizia di Stato, coordinata dalla Dda di Napoli.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome