Roma, insegue l’ex e la minaccia di morte: arrestato per stalking

Non voleva arrendersi alla fine della relazione con la ex compagna e ha cercato in tutti i modi di riconquistarla, arrivando a tempestarla di messaggi telefonici e a pedinarla

Ftoo Claudio Furlan/LaPresse Polizia

ROMA – Non voleva arrendersi alla fine della relazione con la ex compagna e ha cercato in tutti i modi di riconquistarla, arrivando a tempestarla di messaggi telefonici e a pedinarla. Quando lei ha iniziato una storia con un altro uomo, M.R., 46enne originario della provincia di Roma, è diventato violento e l’ha più volte minacciata di morte. Creandole problemi anche sul posto di lavoro. E facendola vivere in un continuo stato di ansia e di paura per la propria incolumità e quella del suo fidanzato.

Ieri sera, mentre la donna era in auto col nuovo compagno, lui li ha affiancati con la sua utilitaria e le ha gridato che l’avrebbe uccisa mentre cercava di prendere qualcosa dal sedile posteriore. I due hanno chiamato il NUE e sono riusciti a rifugiarsi negli uffici del commissariato di Tivoli mentre lo stalker è fuggito. Una pattuglia della polizia l’ha intercettato e, dopo un breve inseguimento, l’ha fermato all’altezza di Villa Adriana.

Gli agenti del commissariato di Tivoli hanno trovato, all’interno della macchina del 46enne, oggetti atti ad offendere e lo hanno pertanto arrestato. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria M.R., che dovrà rispondere del reato di atti persecutori, è stato condotto a Rebibbia.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome