Coldiretti: “Pronti a sconfinare 7 milioni di italiani in vacanza a giugno”

La maggior parte degli italiani preferirà località italiane

Foto Anteo Marinoni /LaPresse28/04/2018 - Venezia cronaca Al via la sperimentazione dei tornelli, sul ponte di Calatrava e all'ingresso di Lista di Spagna nei pressi della stazione ferroviaria, avviata dall'amministrazione comunale per contenere l'eccessivo flusso turistico stagionale Foto Anteo Marinoni /LaPresse 28/04/2018 - Venezia cronaca Al via la sperimentazione dei tornelli, sul ponte di Calatrava e all'ingresso di Lista di Spagna nei pressi della stazione ferroviaria, avviata dall'amministrazione comunale per contenere l'eccessivo flusso turistico stagionale 28/04/2018-Venezia (IT.) foto di Anteo Marinoni cronaca Al via la sperimentazione dei tornelli, sul ponte di Calatrava e all'ingresso di Lista di Spagna nei pressi della stazione ferroviaria, avviata dall'amministrazione comunale per contenere l'eccessivo flusso turistico stagionale.

MILANO – La decisione sul via libera allo sconfinamento tra regioni è attesa per programmare le vacanze da 7 milioni di italiani. Che scelgono il mese di giugno per mettersi in viaggio. È quanto stima la Coldiretti in riferimento alla decisione del Governo. In merito alla possibilità di sconfinamento tra regioni a partire dal 3 giugno. Destinata ad avere un rilevante impatto economico ed occupazionale sul turismo duramente colpito dall’emergenza coronavirus.

Se la presenza straniera in Italia rappresenta comunque una pesante incognita, la speranza – sottolinea la Coldiretti – viene infatti riposta sul 40% di italiani. Che preferiva viaggi all’estero e che quest’anno potrebbe decidere di rimanere nel Belpaese secondo l’Enit.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome