Carige, dai soci via libera al raggruppamento delle azioni per il ritorno in Borsa

L'assemblea dei soci di Banca Carige ha approvato - in sede straordinaria - il raggruppamento delle azioni ordinario e delle azioni di risparmio in circolazione con un concambio di una nuova ogni mille attuali.

Foto Claudio Furlan - LaPresse

MILANO – L’assemblea dei soci di Banca Carige ha approvato – in sede straordinaria – il raggruppamento delle azioni ordinario e delle azioni di risparmio in circolazione con un concambio di una nuova ogni mille attuali. Lo riferisce una nota pubblicata al termine dell’assise. L’operazione è funzionale al possibile ritorno in Borsa dell’istituto ligure. I soci hanno approvato, inoltre, un’operazione di conversione facoltativa delle azioni di risparmio della banca in azioni ordinarie di nuova emissione, con un rapporto di conversione pari a 20.500 azioni ordinarie per ogni azione di risparmio che sarà portata in conversione. L’assise ha approvato anche le modifiche statutarie conseguenti all’assunzione delle predette deliberazioni e il conferimento dei poteri agli amministratori affinché diano corso alle suddette operazioni. In sede ordinaria i soci hanno dato il via libera alla rinuncia alle azioni di responsabilità nei confronti degli ex amministratori Cesare Castelbarco Albani e Piero Luigi Montani, conferito l’incarico di revisione legale dei conti per gli esercizi 2021-2029 e deliberazioni inerenti, approvato la relazione sulla Politica in materia di Remunerazione e sui compensi corrisposti e deliberato di autorizzare la stipula della polizza assicurativa a fronte della responsabilità civile degli esponenti degli organi sociali.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome