Coronavirus, la Renault annuncia un taglio di 15mila posti di lavoro nel mondo

Il gruppo, che impiega 180mila lavoratori in tutto il mondo, ha annunciato la sospensione dei progetti di aumento di capacità previsti in Marocco e Romania

LAPRESSE / AFP

PARIGI – La casa automobilistica francese Renault ha annunciato un taglio di 15mila posti di lavoro in tutto il mondo come parte di un piano di riduzione dei costi di 2 miliardi di euro in tre anni. La Renault ha dichiarato che quasi 4.600 posti di lavoro saranno tagliati in Francia, oltre a più di 10mila nel resto del mondo. La capacità di produzione globale del gruppo sarà rivista da 4 milioni di veicoli nel 2019 a 3,3 milioni entro il 2024. Lo ha affermato la società.

Sostenibilità e sviluppo

“Le difficoltà incontrate dal gruppo, la grave crisi che sta affrontando l’industria automobilistica e l’urgenza della transizione ecologica sono tutti imperativi che stanno spingendo l’azienda ad accelerare la sua trasformazione”, afferma una nota. Jean-Dominique Senard, presidente del consiglio di amministrazione di Renault, ha dichiarato che “i cambiamenti previsti sono fondamentali per garantire la sostenibilità dell’azienda e il suo sviluppo a lungo termine”.

Il taglio dei posti di lavoro

Il gruppo, che impiega 180mila lavoratori in tutto il mondo, ha annunciato la sospensione dei progetti di aumento di capacità previsti in Marocco e Romania. Il gruppo sta inoltre prendendo in considerazione un “adattamento” delle sue capacità di produzione in Russia. E ha annunciato l’interruzione delle attività automobilistiche a propulsione a petrolio a marchio Renault in Cina.

(AWE/AP)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome