Coronavirus, Speranza: “Rischio 0 non esiste, comportamenti decisivi”

"Le prossime saranno settimane dall' esito non scontato, il comportamento corretto delle persone sarà ancora la chiave determinante".

Foto Roberto Monaldo / LaPresse

MILANO – “Le prossime saranno settimane dall’ esito non scontato, il comportamento corretto delle persone sarà ancora la chiave determinante”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, ospite di Lucia Annunziata a ‘In mezz’ora in piu’ su Rai3. Su un possibile ritorno della pandemia, Speranza ha detto: “Il rischio c’è, è sbagliato non riconoscerlo. Il rischio 0 non esiste ora, arriverà solo con il vaccino che mi auguro arrivi presto”, ha aggiunto. “Il paese sta molto meglio rispetto alle settimane passate. Abbiamo avuto una fase difficile, primo paese colpito (dopo la Cina, ndr). Abbiamo dovuto prendere decisioni durissime poi seguite anche da altri paesi. Chi ha avuto atteggiamenti meno determinati sta pagando ora prezzo enorme. Credo che i risultati iniziano ad esserci, stiamo superando la fase più difficile ma la fase 2 è una fase di convivenza con il virus. Lo abbiamo contenuto con le misure messe in piedi – ha aggiunto – che resteranno, e il comportamento delle persone. Le regole fondamentali di usare la mascherina e mantenere le distanze restano, sono decisive per contenere il virus. La curva dei contagi non si è rialzata ma non si è neanche fermata, sta piegando dal lato giusto e dobbiamo insistere. Guai a cantare vittoria, ma dobbiamo continuare su questa strada”.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome