Ue, Tajani: “Bene l’Europa ma ora consiglio non blocchi le decisioni della commissione”

"L’Europa ha avuto coraggio e ha fatto una scelta che va nella giusta direzione e rispecchia le nostre richieste, 500 miliardi a fondo perduto e 250 miliardi di prestiti da restituire a lungo termine sono una scelta che permetterà a tanti paesi dell’Unione europea di recuperare dopo il dramma del coronavirus"

Foto Vincenzo Livieri - LaPresse

ROMA – “L’Europa ha avuto coraggio e ha fatto una scelta che va nella giusta direzione e rispecchia le nostre richieste, 500 miliardi a fondo perduto e 250 miliardi di prestiti da restituire a lungo termine sono una scelta che permetterà a tanti paesi dell’Unione europea di recuperare dopo il dramma del coronavirus”. Così Antonio Tajani vicepresidente di Forza Italia a Punto europa su Rai parlamento.  “Adesso però il consiglio non deve tagliare le cifre proposte dalla commissione, noi ci batteremo affinché l’Italia possa ottenere che all’interno del recovery fund ci siano soldi destinati all’industria, alle pmi, alla pesca, ai commercianti, all’agricoltura, al turismo e ai liberi professionisti – aggiunge -. L’Italia poi dovrà naturalmente presentare un suo progetto e all’interno andranno utilizzati i fondi europei rinanenti per ridurre la pressione fiscale, dovrà servire una riforma della giustizia, una riforma del mercato del lavoro e tanto sostegno all’economia reale”.

LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome