MotoGp, Ezpeleta: “La gare restano in Europa fino a metà novembre”

“È con grande tristezza che annunciamo la cancellazione del Motul Grand Prix of Japan che si sarebbe svolto al singolarissimo circuito di Motegi, il che significa che non avremo un Gran Premio del Giappone in calendario per la prima volta dal 1986"

Monster Energy Yamaha MotoGP's Italian rider Valentino Rossi rides during the warm up session ahead of the MotoGP race of the Spanish Grand Prix at the Jerez - Angel Nieto circuit in Jerez de la Frontera on May 5, 2019. (Photo by JORGE GUERRERO / AFP)

TORINO – MotoGp, Ezpeleta: “La gare restano in Europa fino a metà novembre”. “È con grande tristezza che annunciamo la cancellazione del Motul Grand Prix of Japan che si sarebbe svolto al singolarissimo circuito di Motegi, il che significa che non avremo un Gran Premio del Giappone in calendario per la prima volta dal 1986. La famiglia del MotoGp sta lavorando molto duramente per poter ricominciare la stagione, per organizzare il maggior numero di eventi possibili e per farlo nel modo più sicuro possibile”. E’ il commento di Carmelo Ezpeleta, ceo di Dorna Sports. “Per questo motivo – prosegue – la Fim e Dorna, insieme ad Irta e alla Msma, hanno deciso che, fino a metà novembre, il MotoGp rimarrà in Europa per svolgere il maggior numero possibile di eventi. Pertanto, gli eventi oltreoceano, se possibile, potrebbero essere programmati dopo la metà di novembre, il che sarebbe troppo tardi per svolgere un Gran Premio in Giappone”. Dorna ringrazia “i tifosi per la loro comprensione e la loro pazienza in attesa che la situazione migliori. Non vediamo l’ora di tornare a Motegi il prossimo anno”, conclude.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome