Piazza Affari chiude in volata, sprint di Mediobanca e Generali

Forti acquisti anche su Banco Bpm e Cnh Industrial che guadagnano entrambi il 6,5%

MILANO – Piazza Affari archivia la prima seduta della settimana e del mese di giugno in deciso rialzo. L’indice Ftse Mib chiude in progresso dell’1,79% a 18.523,71 punti, superando la resistenza importante dei 18.481 punti. Tra i titoli dal paniere principale, Mediobanca chiude in vetta con un rialzo dell’8,1%. Delfin, la holding di Leonardo del Vecchio, ha infatti confermato in mattinata le voci che si erano rincorse per tutto il week end sulla richiesta di autorizzazione ad incrementare la partecipazione detenuta nella banca al di sopra della soglia del 10% del capitale sociale e fino al 20%. L’operazione ha coinvolto anche i titoili Generali, che appare come la reale preda dell’operazione con il titolo assicurativo che guadagna il 3,24%.

Forti acquisti anche su Banco Bpm e Cnh Industrial che guadagnano entrambi il 6,5%. In fondo al Ftse Mib troviamo Diasorin (-3,7%) e Campari (-1,5%). Gli operatori rimangono concentrati sugli ultimi sviluppi dei rapporti tra Usa e Cina. Washington ha dichiarato che eliminerà il trattamento di favore nei confronti di Hong Kong in seguito alla legge sulla sicurezza nazionale imposta da Pechino che limita l’autonomia dell’ex colonia britannica. A sua volta, la Cina avrebbe risposto chiedendo ad alcune società controllate dallo stato di sospendere gli acquisti di soia e di carne di maiale importati dagli Usa, con la possibilità di estendere l’ordine ad altri beni agricoli se Washington adotterà nuove ritorsioni.

(AWE/Finanza.com)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome