2 giugno, Fico: “Stato al fianco dei cittadini, non lasci nessuno indietro”

Il messaggio del presidente della Camera, in occasione del 74esimo anniversario della Festa della Repubblica

Foto Roberto Monaldo / LaPresse in foto Roberto Fico

MILANO“Lo Stato deve rimanere al fianco dei cittadini che, nella situazione contingente di diffusa incertezza e precarietà, non devono sentirsi abbandonati”. E’ il messaggio del presidente della Camera, Roberto Fico, in occasione del 74esimo anniversario della Festa della Repubblica. “La Festa della Repubblica ci ricorda il nostro essere comunità, il patrimonio di valori che ci tengono uniti. Le radici sulle quali sono piantate le nostre Istituzioni”. “Dobbiamo lavorare affinché la situazione emergenziale non crei – nella scuola come nella società – ulteriori disuguaglianze o ponga a repentaglio principi e diritti garantiti dalla Costituzione”.

I valori della Repubblica e il ruolo dello Stato

“I valori della Repubblica che oggi celebriamo si realizzano quando facciamo tutto il necessario perché nessuno venga lasciato indietro – aggiunge Fico -. È un dovere che chiama in causa l’essenza democratica dello Stato, la sua capacità di rimuovere gli ostacoli che impediscono il pieno sviluppo della persona umana. Come ci chiede espressamente la nostra Costituzione”. Per Fico “non devono sentirsi abbandonati i nostri ragazzi e le nostre ragazze che a causa dell’emergenza non hanno più potuto far rientro a scuola e – non senza poche difficoltà – hanno seguito i corsi in questi mesi con la didattica a distanza. Anche grazie al lavoro dei nostri docenti. E non dobbiamo dimenticare quei giovani che non hanno avuto le stesse possibilità dei loro coetanei, e che per vari motivi sono rimasti esclusi da un percorso didattico a cui avevano diritto di partecipare”.

(LaPresse)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome