Borsa, chiusura sprint per Piazza Affari: volano Unicredit e Fca

Continua anche il momento positivo di Enel che in chiusura guadagna il 4,38%. Spicca infine il balzo di Stm dell'8,31% a 24,64 euro in scia alle novità da parte di Microchip

MILANO – Il Ftse Mib ha chiuso oggi in gran spolvero segnando +3,54% a 19.641 punti, mentre lo spread tra Btp e Bund ha terminato gli scambi in calo a 189 punti base, con il rendimento del decennale italiano all’1,54% sul mercato secondario. Gli operatori continuano a guardare alla ripresa dell’attività economica. Sponda ulteriore oggi è arrivata dai dati della Cina dove si è assistito a un sorprendente recupero dell’indice Pmi servizi, che a maggio è balzato al record dal 2010.

Migliora il trend

Molto meglio delle attese anche i dati sul mercato del lavoro Usa che stanno sostenendo Wall Street con i principali indici Usa che stanno aggiornando i massimi a tre mesi. Il rapporto Adp, tradizionale antipasto alle no farm payrolls (in arrivo venerdì) evidenzia a maggio -2,76 milioni di posti, in deciso miglioramento rispetto al dato di aprile a -19,6 milioni posti (dato rivisto da -20,2 milioni). Il trend è stato migliore delle aspettative, con il consensus Bloomberg che aveva indicato una perdita di 9 milioni di posti di lavoro.

Unicredit in volata

A Piazza Affari giornata di forti acquisti sulle banche che erano rimaste indietro nei mesi scorsi. Unicredit è stata la migliore segnando un rialzo del 5,16% a 8,45 euro, seguita da Intesa Sanpaolo, in rialzo del 2,97% a 1,67 euro. Focus per le banche anche sui possibili nuovi stimoli monetari da parte della Bce che si riunisce domani, oltre che dall’annuncio dell’emissione del nuovo Btp a 10 anni. Il settore invece non ha risentito oggi della possibile introduzione della Golden Power per le cessioni di Npl.

In gran spolvero anche Eni, Fca e Stm

Continua anche il momento positivo di Enel che in chiusura guadagna il 4,38% a 7,5 euro. La multiutility porta così a 13 il totale delle sedute consecutive al rialzo che le hanno permesso di riportare in positivo il saldo Ytd. Tra gli industriali balzo nell’ordine dell’8,49% a 6,69 euro per Leonardo, miglior titolo di tutto il Ftse Mib. In gran spolvero oggi anche Fca salita di +5,16% a quota 8,768 euro (massimi dal 13 marzo scorso) in scia al rally di tutto il comparto auto Ue (indice settoriale sale del 3,13%). In Italia tornano le voci di incentivi alla rottamazione auto che potrebbero essere estesi anche diesel e benzina euro 6.

Spicca infine il balzo di Stm dell’8,31% a 24,64 euro in scia alle novità da parte di Microchip. La società americana leader nei microcontrollori ha migliorato il range di guidance per il trimestre in corso. Tra le poche note stonate della giornata c’è invece Telecom Italia che ha chiuso a -1% circa alla luce delle ultime indiscrezioni che vedono anche Iliad pronta a concorrere nell’arena della telefonia fissa.

(AWE/Finanza.com)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome